Smart working non solo ai tempi del Covid-19

Smart working covid-19Questa fase di emergenza ai tempi del Covid-19 ha costretto molte aziende e professionisti ad implementare lo smart working e consentire i propri dipendenti e collaboratori a lavorare da casa, il risultato?

Una corsa frenetica nel trovare soluzioni  facilmente e velocemente implementabili, formazione ed educazione del personale e collaboratori esterni in tempi rapidi, per tutte quelle aziende che non hanno mai preso seriamente in considerazione lo smart working prima di questa emergenza.

 

 

 


Di sicuro, al termine della fase di emergenza, nessuno potrà dire ” noi non possiamo implementare lo Smart Working” : e questa è una grande cosa.
Lo Smart Working è un modello organizzativo di concepire il lavoro a distanza o come in questa emergenza “da casa” ma questa è solo una delle sue possibilità, a mio avviso il meno stimolante ma un salvavita in una situazione come quella che stiamo vivendo in questo periodo e che durerà ancora per molto tempo.

Ma quali sono i pilastri per consolidare in un’azienda questo modello organizzativo?

Le Persone in primo luogo, partendo dai Manager dell’azienda abituati ad avere il controllo su tutto, e i collaboratori, a cui riporre la fiducia sulla propria responsabilità e organizzazione;
La piattaforma tecnologica, elemento fondamentale per uno svolgimento delle attività come se ci si recasse nel proprio ufficio, che metta a disposizione tutti gli strumenti di collaborazione come le web conference, il telefono, le mail, l’accesso alle applicazioni e database aziendali, i files, le condivisioni, i calendari, ect.
Il luogo e lo spazio: Non necessariamente smart working significa lavorare relegati a casa nostra in pantofole, come in questo momento ci suggerisce l’hashtag #iorestoacasa, ma offre opportunità di spazi e luoghi decisamente più stimolanti.

Ho vissuto in prima linea questa emergenza come professionista IT, lavorando per permettere alle aziende di instaurare questa tipologia di lavoro, trovando soluzioni facilmente e velocemente implementabili in ogni situazione.

Ora però i giochi son fatti, e conclusa questa emergenza, le aziende non potranno più non considerare i vantaggi di questo modello di lavoro e né affermare che non sia perseguibile.
Ma potranno mettere in pratica lo Smart Working solo se ci sarà la consapevolezza del suo reale significato e dei risvolti di funzionalità e di efficacia.

 

 

Follow & like
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
LinkedIn
Share
Instagram